Stampa questo documento

DISCIPLINARE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DI ENTI, ASSOCIAZIONI, FONDAZIONI,COOPERATIVE, SCUOLE PUBBLICHE E PRIVATE, SE LEGALMENTE RICONOSCIUTE, CHE ORGANIZZINO SOGGIORNI E GITE DIDATTICHE NEL PARCO NAZIONALE DELLA SILA

Art. 1 – Finalità
Gli interventi di cui al presente disciplinare sono finalizzati a promuovere il turismo scolasticob attraverso l’organizzazione di gite didattiche, usufruendo di strutture ricettive ubicate nei Comuni del Parco Nazionale della Sila ricadenti nelle Province di Catanzaro, Crotone e Cosenza. L’iniziativa intende stimolare un processo che, attraverso il coinvolgimento del mondo della scuola, lo conduca a svolgere un ruolo decisivo rispetto all’affermazione di un modello di relazioni sociali e di educazione ambientale che riconsideri i valori di un rapporto equilibrato con la natura e l’ambiente, inteso come complesso universo nel quale interagiscono patrimonio naturalistico, storia, cultura e tradizioni.
La presente iniziativa è cofinanziata con fondi delle Province e con fondi del Parco.

Art. 2 – Soggetti beneficiari
Possono accedere ai contributi gli Istituti Scolastici sia pubblici che privati, se legalmente
riconosciuti o equiparati, che organizzino gite didattiche nel Parco con un minimo di 2 pernottamenti, nel periodo compreso tra il 15 marzo e il 15 luglio e il 15/09 e il 15/11.

Art. 3 - Tipi di interventi contributivi
I contributi dell’Ente Parco per le attività di cui agli artt. 1 e 2, da svolgersi nei comuni della
Province di CZ - KR e CS ricompresi nel Parco, sono previsti per le spese di trasporto, e cioè:
A) per le gite scolastiche organizzate da Istituti scolastici presenti sul territorio calabrese è fissato
un contributo pari al 90% della sola spesa di viaggio sostenuta, e con un limite massimo:
- di Euro 1.500,00 nel caso siano effettuati almeno 2 (due) pernottamenti;
- di Euro 2.000,00 nel caso siano effettuati 3 (tre) o più pernottamenti;
B) per le gite scolastiche organizzate da Istituti scolastici non calabresi è fissato un contributo pari
al 90% della sola spesa di viaggio sostenuta, e con un limite massimo:
- di Euro 3.000,00 nel caso siano effettuati almeno 2 (due) pernottamenti;
- di Euro 3.500,00 nel caso siano effettuati 3 (tre) o più pernottamenti;
Per usufruire dei contributi gli Istituti scolastici devono effettuare almeno 2 pernottamenti presso strutture con sede nei Comuni del Parco Nazionale della Sila.

C) per i soggiorni organizzati da associazioni
un contributo pari al 90% della sola spesa di viaggio sostenuta, e con un limite massimo:
- di Euro 2.000,00 nel caso siano effettuati almeno 2 (due) pernottamenti;
- di Euro 2.500,00 nel caso siano effettuati 3 (tre) o più pernottamenti;
- di Euro 900.00 nel caso la gita venga effettuata in una sola giornata;
Art. 4 - Modalità di richiesta
Gli Istituti scolastici interessati ai contributi di cui all’art. 3 devono presentare apposita istanza a firma del legale rappresentante indirizzata a:
Ente Parco Nazionale della Sila - Via Nazionale, s.n.c. - 87055 Lorica di San Giovanni in Fiore

Le domande devono essere presentate esclusivamente a mezzo raccomandata a partire dal giorno
successivo alla pubblicazione del presente disciplinare.
L’istanza dovrà essere corredata, pena l’esclusione, da una breve relazione illustrativa del
programma di viaggio con l’indicazione di:
1. durata della gita espressa in giorni;
2. indicazione del numero dei partecipanti;
3. indicazione del numero di pernottamenti;
4. località di soggiorno;
5. aziende alberghiere prescelte;
6. costo del trasporto con indicazione del vettore prescelto;
7. indicazione del soggetto legalmente abilitato cui è stata affidata l’organizzazione della gita;
8. indicazione del recapito telefonico e del numero di fax cui inviare comunicazioni;
9. indicazioni dei dati bancari dell’Istituto Scolastico: denominazione Istituto Bancario,
coordinate bancarie (codice Iban);
10. codice fiscale dell’Istituto Scolastico.
Il programma di viaggio potrà prevedere una giornata o una sessione di educazione ambientale, da svolgersi presso la sede dell’Ente Parco o un’altra sede dallo stesso indicata, che sarà effettuata, a totale carico dell’Ente Parco, con propri mezzi e personale. Al termine della giornata di educazione ambientale il Parco rilascerà attestato di partecipazione all’incontro.

Art. 5 – Limiti di concessione dei contributi
La concessione dei contributi previsti dal precedente art. 3, avverrà fino ad esaurimento della disponibilità finanziaria programmata adottando il criterio di precedenza in base alla data di invio dell’istanza completa, per come previsto dall’art. 4.
Per l’accertamento della data d’invio, farà fede il timbro dell’ufficio postale accettante.
Gli Istituti Scolastici destinatari dei contributi restano obbligati all’osservanza degli impegni assunti e precisamente:
1. Le gite devono essere effettuate entro le date richiamate nell’art. 2;
2. Entro la data del 30 novembre deve essere presentata all’Ente Parco la domanda di erogazione del contributo concesso con allegata la documentazione comprovante le spese di trasporto sostenute ed indicata al successivo art. 6.
Per le gite non effettuate entro le date indicate dal bando si considera decaduto il beneficio al contributo.

Art. 6 – (Erogazione dei contributi)
L’erogazione dei contributi avverrà a seguito dell’acquisizione nei termini previsti da parte dell’Ente Parco della seguente documentazione:
1. breve relazione sull’attività svolta;
2. rendiconto delle spese di trasporto complessivamente sostenute con l’indicazione dell’oggetto e degli estremi dei titoli di spesa e del relativo importo;
3. fatture in originale con l’indicazione dei chilometri percorsi, della data e del luogo di
partenza e di rientro, emesse da ditte abilitate da regolari licenze o concessioni pubbliche. Le fatture originali saranno restituite agli Istituti Scolastici beneficiari con l’annotazione – una volta effettuato il pagamento – che sono state oggetto di contributo finanziato dalla Provincia di Cosenza e dell’Ente Parco Nazionale. Per i servizi di trasporto direttamente gestiti da Agenzie di viaggio regolarmente autorizzate, le fatture devono contenere tutte le specifiche sopra indicate;
4. fatture in copia conforme comprovanti l’avvenuto pernottamento dei partecipanti per non meno di giorni 2 (due) presso strutture ricettive operanti nei Comuni del Parco, il
questionario generale debitamente compilato.
Il predetto questionario sarà allegato alla comunicazione di ammissibilità al contributo.
Resta inteso che la mancanza e/o l’incompletezza della documentazione come sopra indicata, non darà luogo all’erogazione del contributo.

Art. 7 – Trattamento dei dati – Privacy
I dati forniti dai soggetti partecipanti saranno trattati secondo le norme in materia e gli stessi soggetti autorizzano l’Ente Parco, per il fatto stesso di produrre richiesta di contributo, al trattamento dei propri dati.
Nel procedimento di cui al presente disciplinare saranno rispettati i principi di riservatezza delle informazioni fornite, ai sensi del D.lgs.n°196/2003, compatibilmente con le funzioni istituzionali, le disposizioni di legge e regolamentari.